Come avrete capito il Detailing è composto da numerose fasi molto differenti da loro, ma indispensabili nel loro complesso per garantire un risultato cristallino.

Per chi desiderasse conoscerle, o anche solo per capire la quantità di lavoro, spese e conoscenze che gravitano dietro alla mia attività, le descriverò di seguito in maniera più approfondita.

LAVAGGIO, DECONTAMINAZIONE, ASCIUGATURA

Il lavaggio rappresenta la parte più importante  del mantenimento dell’auto, a patto che sia eseguito correttamente. Anzi, a regola d’arte. In caso contrario infatti si fanno più danni che altro. Lo si può notare anche su auto che talvolta hanno meno di 5000 km, guardando la carrozzeria sotto al sole. Questo perché tecniche errate come strofinare ripetutamente lo sporco sulla carrozzeria o peggio ancora usare il lavaggio a rulli, instaurano i più comuni quanto svalorizzanti difetti.

I classici micrograffi (swirls) causati da errati lavaggi, 
chiaramente visibili al sole o sotto luce diretta

Si comincia dalla zona ruote, con diversi detergenti appositi piú o meno diluiti se non puri per ognuno dei componenti. Lo stesso vale per spazzole e pennelli, ad ogni uno il suo campo da gioco. Va sgrassato per bene anche lo pneumatico.

I cerchi spesso necessitano di una decontaminazione ferrosa e di una rimozione del catrame, essendo la “scarpe” del veicolo sono la parte piú esposta. Avete presente quella sensazione quando sfoggiate per la prima volta delle scarpe appena comprate, come la gente per strada si abbassa a guardarle da quanto scintillano… Potrete provare la stessa sensazione ogni giorno con la vostra macchina.

Decontaminazione ferrosa dei cerchi, il prodotto agendo cambia colore


Una volta puliti e decontaminati, possono anche essere lucidati completamente. In tal caso si ricorre allo smontaggio delle ruote, come spiego più in basso.
Verranno infine protetti con un sigillante di lunga durata per mantenere e il risultato e facilitarne incredibilmente la pulizia.

Si comincia quindi dal prelavaggio, per ammorbidire lo sporco e rimuoverne il più possibile senza azione meccanica, limitando al minimo il rischio di creare segni permanenti. Mentre la schiuma agisce, ne approfitto per pulire i dettagli come emblemi, guarnizioni eccetera con apposito pennello.

Prelavaggio con cannone a schiuma per ammorbidire lo sporco

Pulizia dei dettagli con delicato pennello

Passiamo al lavaggio della carrozzeria, é importante usare un secchio unicamente per pescare lo shampoo ed una fonte di acqua pulita, solitamente un altro secchio, per sciacquare il guanto. Mi sono costruito un lavandino portatile a questo scopo, che usato in combinazione con il “grit guard” mi permette di avere un guanto perfettamente pulito quando vado a pescare lo shampoo e quando lo appoggio sulla vernice. Lo stesso vale per spazzole e pennelli che sicaricano subito di sporco, bisogna sciacquarli bene. Con lo speciale guanto eseguo movimenti rettilinei (mai circolari!) senza ripassare più volte nello stesso punto.

Lavaggio con specifico guanto ed apposita tecnica

Dopo aver risciacquato l’auto passo direttamente alla decontaminazione meccanica, fase essenziale per rimuovere i contaminanti sedimentati nella vernice. La “Clay” (una barretta di argilla modellabile) va passata su tutta la carrozzeria con apposito lubrificante. Questa tappa restituirà una vernice perfettamente liscia, che è la base fondamentale per qualsiasi applicazione di prodotto o lucidatura, si tratta quindi di un passaggio indispensabile prima di qualsiasi trattamento.
Questo perché qualsiasi intervento su una carrozzeria che presenta ancora dei contaminanti creerebbe ulteriori segni su tutta la superficie. Dopo di ciò, sarà possibile applicare subito una protezione oppure proseguire prima con un’ intervento di lucidatura. 

Decontaminazione con Clay e lubrificante
Esempio di come la Clay rimuove le contaminazioni

Rilavo poi l’auto per rimuovere l’ acqua carica di residui derivanti dal passaggio dell’argilla. Procedo quindi con l’asciugatura che avviene unicamente a mezzo di speciali microfibre morbidissime e super-assorbenti (MAI pelle di daino) con movimenti precisi ed attenti.


ESAME DELLE CONDIZIONI, MASCHERATURA, LUCIDATURA

La quintessenza del Detailing è la lucidatura, essa sola può necessitare anche più di 25 ore di lavoro.
Prima di tutto si esamina attentamente lo stato della carrozzeria pulita e decontaminata, utilizzando adeguati faretti per portare alla luce tutte le imperfezioni della vernice.
Vengono rilevati tramite spessimetro, e riportati su apposito schema della vettura, i valori di spessore della vernice in circa 100 punti per capire quanto e come intervenire con la lucidatrice. Questo in base anche al tipo di vernice su cui si sta lavorando: monostrato d’epoca senza trasparente, una durissima tedesca originale, una parte riverniciata, ecc.

 Misurazione con spessimetro e valori riportati 
sullo schema specifico della vettura per avere una panoramica.

Adesso bisogna proteggere le parti sensibili, come guarnizioni, plastiche e vetri, mascherandole con nastro da carrozzeria.

Piccole zone, passaggi incrociati e ripetuti, poi di nuovo con una combinazione di polish/tamponi gradualmente meno abrasiva fino a lasciare una finitura perfetta, un incantevole effetto a specchio “wet look”. Eseguo il lavoro in fasi (step) multiple: correzione dei difetti, passaggio intermedio e rifinitura finale. Questo garantisce una chiarezza e trasparenza senza pari.

 


Si adoperano diversi strumenti: elettrici,pneumatici, a movimento rotativo o rotorbitale, con supporti adatti a raggiungere ogni angolo o fessura.

Durante e dopo queste fasi utilizzo un rivelatore a base di alcool isopropilico per controllare l’effettiva correzione dei difetti e rimuovere i residui di polish che potrebbero sfalsare il risultato.

Mi occupo inoltre dei dettagli esterni:

SCARICO, CROMATURE E PLASTICHE


PROTEZIONE DELLA VERNICE E NANOTECNOLOGIA

Finalmente lucida come non mai bisogna ora proteggere tutto questo, nel caso si scelga una cera naturale la posa viene preceduta dall’applicazione di un nutriente per la vernice. Nel caso si opti per il trattamento nano tecnologico invece questo va applicato dopo aver sgrassato l’auto ed offre una durata di alcuni anni, a seconda del prodotto scelto e delle modalità di lavaggio del mezzo.

PROTEZIONE CERA: Viene applicato un prodotto nutriente non abrasivo (es. Swissvax Cleaner Fluid) che restituirà alla vernice i suoi olii essenziali (persi col tempo ed a seguito della lucidatura) assieme a brillantezza, profondità ed effetto bagnato.
Seguirà la stesura di una CERA NATURALE con elevato contenuto di carnauba brasiliana (es. Swissvax Concorso) che oltre a conferire lucentezza da brivido aiuterà a mantenere l’auto pulita più a lungo repellendo acqua e sporco, faciliterà inoltre di gran lunga i lavaggi successivi. Durata media 4 – 6 mesi (a seconda delle condizioni di utilizzo, lavaggio e rimessaggio) al termine dei quali sarà sufficiente applicarla nuovamente.


Al posto della cera si può optare per un trattamento di lunga durata: il RIVESTIMENTO CERAMICO NANOTECNOLOGICO. Si tratta di nanoparticelle che creano un forte legame con la superficie della carrozzeria, garantendo una durata ed una protezione impareggiabili. Lo strato ceramico andrà a formare una BARRIERA IMPENETRABILE non solo contro acqua e sporcizia, ma addirittura CONTRO ACIDI (feci degli uccelli) e MICROGRAFFI.


Effetto perlante del trattamento con cera o nanotech 
un’efficace scudo nonché un piacere per gli occhi…

 

Il trattamento resiste a temperature estreme 
oltre che ai prodotti ed agenti esterni più aggresssivi,
 proteggendo anche da ossidazione e micrograffi

Si tratta infatti di uno strato supplementare che ricoprirà la vernice aggiungendo uno spessore di alcuni micron e la durezza  della superficie ne risulta notevolmente aumentata, per evitare la ricomparsa di micrograffi.

L’applicazione di questo tipo di trattamento richiede, oltre ad una estrema perizia, un ambiente adeguato per monitorare temperatura, umidità ed assenza di polvere. Per garantire la polimerizzazione adopero speciali lampade ad infrarossi, e lascio l’ auto a riposo tutto il tempo necessario.

La durata del trattamento si misura in anni, oltre alle varie proprietà protettive ed idrofobiche dona elevati livelli di gloss per una brillantezza abbagliante ed un’auto sempre scintillante.

“WETSANDING” – LA CARTEGGIATURA

A mali estremi estremi rimedi! Questa tecnica permette di rimuovere i graffi più marcati, consiste nell’asportare una maggiore quantità di trasparente smussando gli spigoli vivi del graffio rendendolo in molti casi completamente invisibile. La zona va carteggiata ad umido (wet sanding) con grana sempre più fine e successivamente lucidata in
più passaggi per rimuovere i segni lasciati dalla specifica carta abrasiva.

E’ inoltre possibile utilizzare questa straordinaria quanto impegnativa tecnica per  rimuovere pesanti difetti di verniciatura diffusi quali la buccia d’arancia, carteggiando e lucidando l’intera vettura in un processo che dura due settimane.

Il risultato? Invece di un riflesso che pare un “dipinto ad olio” otterrete un vero specchio:

Questo trattamento è riservato ad auto prestigiose e da concorso, per esempio a quelle che (come purtroppo accade spesso) sono state riverniciate  in maniera molto poco oculata. 


DETAILING INTERNO E RIPRISTINO PELLE

Pulizia dettagliata degli interni con appositi strumenti e prodotti:
aspirazione completa di abitacolo e bagagliaio, shampoo di moquette e tappetini con estrattore e trattamento odori, rimozione di macchie, passo quindi a sgrassare e ricondizionare tutte le parti plastiche, pulire e trattare la pelle con specifico detergente e nutriente rivitalizzante con protettore UV per ridare morbidezza.  Nel caso di interni in tessuto i sedili vengono smacchiati manualmente e lavati tramite estrattore. Pulizia del volante e del lato interno di tutti i vetri.

In aggiunta a quanto sopra, posso smontare i sedili per una pulizia più profonda dell’abitacolo e di quest’ultimi, rinnovare totalmente o parzialmente gli interni in pelle tramite ricolorazione professionale a spruzzo con tintura specifica. Fase finale, l’applicazione di sigillante a protezione da logorìo e scolorimento.

 

 


GLI “EXTRA”

FOCUS RUOTE

Smontaggio dei cerchi per lavaggio, decontaminazione, eventuale lucidatura e protezione con apposito sigillante che oltre all’effetto estetico garantisce la massima repellenza di sporco e residui dei freni,mantenendoli puliti più a lungo e rendendo le successive pulizie “una passeggiata”.
Nella stessa occasione, pulizia approfondita e trattamento di passaruota e pinze freno.


RINNOVAZIONE PINZE FRENI/MOZZI RUOTA

Preparazione della superficie con decapante, rimozione della ruggine, varie mani di vernice alte temperature del colore a scelta. Possibilità di applicare loghi e scritte.



SUPERFICI VETRATE

Decontaminazione di tutti i vetri, eliminazione di lievi difetti dal parabrezza con polish abrasivo e tampone specifici. Trattamento nano tecnologico idrorepellente di tutte le superfici vetrate.

Per auto con finestrini o lunotto in plastica, rimozione dei graffi ed opacità tramite lucidatura con polish specifico.


TRATTAMENTO  CAPOTE

La cappotta viene dapprima aspirata conl’aiuto di una spazzola, poi pulita con detergente ed una volta asciutta, dopo aver mascherato le parti circostanti, viene applicato il trattamento idrorepellente che garantirà fino ad un anno di protezione.

24 ore dopo, per garantire la totale asciugatura, si applica il protettivo


VANO MOTORE

C’è una bella differenza quando, aprendo il cofano, ci si ritrova davanti ad un vano motore polveroso ed unto e quando invece si rimane abbagliati da un motore pulito e splendente.
La pulizia avviene in totale sicurezza: a seconda del modello si utilizzano varie tecniche tra cui il vapore e si proteggono gli elementi sensibili .
una volta effettuato lo sgrassamento generalizzato ed aver asciugato il vano motore si applica un protettivo/rinnovatore sui vari elementi plastici e/o metallici


PULIZIA E PROTEZIONE SOTTOSCOCCA

La parte sottostante il veicolo è quella più esposta e quindi quella che soffre di più. Dopo averla pulita in ogni recondito angolo grazie a spazzole e spazzoline si asciuga e si applica il trattamento anti-corrosione per corpi cavi che si insinuerà in ogni orifizio del sottoscocca garantendo protezione dalla ruggine e dall’umidità oltre che dallo sporco.
La durata del trattamento è di 6 mesi / 1 anno , ideale per auto d’epoca, fuoristrada, auto con elevate percorrenze o che circolano su strade con neve e sale, o per chi volesse semplicemente proteggere adeguatamente le parti strutturali della sua auto.
Se necessario, si può intervenire localmente sulle zone più colpite per rimuovere l’ossidazione dai metalli prima del trattamento.


Per ogni auto è necessaria una valutazione caso per caso per decidere come intervenire in base alle condizioni ed alle richieste del proprietario, ogni lavoro è unico come ogni automobile, si raccomanda quindi un’ispezione preliminare del mezzo per trovare insieme la soluzione più adatta e personalizzata.
La Perfezione
La mia Passione